Spider-Man: Homecoming

Qual è la prima immagine che vi viene in mente? Con ogni probabilità state immaginando Tobey Maguire appeso a testa in giù nel primo Spider-Man di Sam Raimi, e Kirsten Dunst che lo bacia sotto la pioggia; oppure, sempre da quel film, vi è tornata in mente la morte di zio Ben, il momento in cui Peter Parker capisce che “da grandi poteri derivano grandi responsabilità”. Magari, se vi piace distinguervi dalla massa, la vostra memoria è corsa ad Andrew Garfield in skateboard nei film di Marc Webb e alla sua improbabile coolness. Se però siete appassionati del Ragno a fumetti, comparso per la prima volta nel 1962, l’immagine evocata dal nome di Peter Parker potrebbe essere molto diversa: quella di un adolescente nerd, che ottiene un superpotere per puro caso e che è più impegnato a cercare di navigare nelle acque turbolente della vita da high school che a combattere il crimine. Uno sfigato, se ci passate il termine, poco più che adolescente e ben lontano dalla consapevolezza e dalla fiducia nei suoi mezzi che le precedenti versioni cinematografiche sviluppavano senza fatica nel giro di poche scene. Per essere un supereroe da liceo, lo Spider-Man cinematografico ha sempre passato paradossalmente poco tempo tra le mura scolastiche, e il suo background da vittima dei bulli è sempre stato sfruttato più come una scusa per farlo reagire alle ingiustizie che come un tratto saliente della sua personalità. Perché nel 2017 stiamo facendo queste considerazioni su film usciti 15 anni fa? Perché, guardatevi in giro in queste pagine, sta succedendo di nuovo: Spider-Man sta per tornare al cinema con un film tutto suo, per la prima volta legato al Marvel Cinematic Universe e, soprattutto, distante anni luce sia dalla sfortunata gestione Garfield sia da quella, ben più apprezzata, di Tobey Maguire. Esce a luglio e si chiama Homecoming, cioè “ritorno a casa”: un titolo che è tutto un programma, e le cui implicazioni vale la pena sviscerare (…).

Leggi l’articolo completo su Best Movie di luglio, in edicola dal 27 giugno

Foto: © Columbia Pictures/Marvel Studios/Pascal Pictures

© RIPRODUZIONE RISERVATA