Peter Berg ha annunciato che riporterà sullo schermo un grande classico della letteratura fantascientifica già trasposto per il cinema da David Lynch (sotto il poster) nel 1984 con risultati ancora oggi dibattuti dalla critica per la sua complessità. Si tratta di Dune, romanzo del 1965 scritto da Frank Herbert e di cui il regista si è dichiarato un folle ammiratore. La pellicola di Lynch , che allora usciva dal successo di critica e di pubblico di The Elephant Man (1980), e da Eraserhead (1977), era costata la bellezza di 45milioni di dollari, un’enormità per l’epoca, e ne aveva incassati soltanto 30 sul suolo Usa. A 24 anni di distanza anche il regista di The Kingdom e del prossimo Hancock con Will Smith, preannuncia un budget da capogiro, senza però specificarlo. Un’altra trasposizione era stata realizzata per una miniserie tv nel 2000 e aveva per protagonista William Hurt. Chissà se questo regista, dopo tutto ancora privo di una consolidata esperienza, riuscirà a mettere tutti d’accordo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA