Stanno per tornare, più famelici che mai: sono i piranha, pesci carnivori dalla dentatura micidiale, minacciosi protagonisti tra il 1978 e il 1981 di due film diretti da Joe Dante e James Cameron. A rinverdire la (temibile) fama della specie, ci pensa ora uno dei nomi di punta del nuovo horror, Alexandre Aja (ricordate Alta tensione, o il suo remake di Le colline hanno gli occhi?): a giudicare dalle prime immagini “rubate” dal set di Piranha 3D (in uscita nelle sale americane il 19 marzo), il nuovo film promette brividi – complice l’effetto tridimensionale delle carneficine – e scene raccapriccianti, tra volti sfigurati, barche distrutte e corpi sezionati. A farne le spese, sono i poveri abitanti di un paese sulle sponde di un lago invaso (a seguito di un terremoto) da orde di piranha mutanti. Il compito di difenderli, cercando di salvare anche se stessa e la propria famiglia, spetta ad un coraggioso sceriffo, interpretato dalla candidata all’Oscar Elisabeth Shue. Accanto a lei, nel cast, anche un esperto di “minacce acquatiche”: Richard Dreyfuss, indimenticabile interprete de Lo squalo di Steven Spielberg. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA