«La nostra industria cinematografica è in ginocchio. Ma a dispetto di questo, ogni anno esce qualcosa di interessante che ricorda al mondo che ci siamo». Lo ha dichiarato al Corriere della sera Giuseppe Tornatore. Il regista siciliano, il cui film Baaria è stato designato a rappresentare l’Italia nella corsa alle notination di miglior film straniero agli Oscar, ha poi aggiunto: «Il governo, però, non sta facendo molto per il nostro cinema; appena c’è una crisi economica si azzerano i finanziamenti alla cultura. Speriamo che il nostro cinema continui a resistere a questo tipo di istinto omicida».

© RIPRODUZIONE RISERVATA