Scopri tutti i dettagli su Toy Story 4 e sui film d’animazione in arrivo su Movie for Kids

Diciamocelo: oltre ad essere un capolavoro del genere, Toy Story 3 chiudeva in maniera perfetta e incredibilmente commovente la storia di Woody, Buzz & company. E pareva che non ci fosse nulla da aggiungere, tant’è vero che la Disney e la Pixar avevano proseguito a raccontarci piccole avventure dei nostri eroi tramite qualche cortometraggio, ma senza progettare un vero e proprio sequel: il cerchio si era chiuso, loro stessi lo avevano ammesso. Almeno fino all’annuncio di Toy Story 4, in arrivo il 16 Giugno 2017.

Attenzione, però: lo studio aveva rassicurato i fan che il film non sarebbe stato un seguito diretto della trilogia, bensì la prima commedia romantica della Pixar. Ora, veniamo a conoscenza dell’identità della coppia protagonista: Woody e Bo Peep!

Il personaggio della pastorella, fidanzatina del cowboy, era sempre rimasto piuttosto in disparte nei primi due film, prima di scomparire nel terzo (Woody aveva ricordato tristemente che la mamma di Andy l’aveva data via). Ne sapremo finalmente di più su di lei? O, forse, vedremo la squadra di giocattoli andare alla sua ricerca? Sarà un prequel che racconterà il loro innamoramento, o un semi-sequel su come i due innamorati si ritroveranno? O entrambe le cose?

John Lasseter ha chiarito questi interrogativi oggi, spiegando che nel film vedremo effettivamente Woody e Buzz andare al salvataggio della fanciulla scomparsa: «Si tratta di una storia d’amore davvero speciale ed emozionante, ma anche estremamente divertente. Volevamo trovare un tipo di racconto che non avevamo mai provato prima nella saga, e il nostro scopo è creare qualcosa di davvero originale, qualcosa di diverso da quello che avete visto finora. In ogni sequel Pixar cerchiamo di fare qualcosa che sia molto differente dall’originale, ma bello nello stesso modo».

Inoltre, Lasseter ha rivelato per la storia un’ispirazione molto personale: «Mi ha ispirato la vita di mia moglie Nancy, prima che mi conoscesse. Un passato incredibile, da cui ho attinto per questa pellicola».

 

Fonte: Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA