Nella splendida cornice di Trieste apre oggi e proseguirà fino al 5 luglio la nona edizione di Maremetraggio. A inaugurare l’evento saranno i lavori che arrivano dall’area dell’Iniziativa Centrale Europea con un Focus sulla Romania, che culminerà nella round table “21 Maggio giornata mondiale sulla diversità culturale…a Trieste la storia continua”, fissata per il 28 giugno alla presenza di numerose autorità e rappresentanti della sfera culturale di entrambi i paesi. Sarà l’anteprima regionale di Cover Boy firmato da Carmine Amoroso l’evento di una serata nella quale non mancherà anche una proiezione di cortometraggi rumeni. Ma Maremetraggio è soprattutto una competizione che vede in lizza i migliori cortometraggi già vincitori in altri festival a livello europeo e che ha come traguardo il premio Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali di 10.000 euro, uno dei più alti in assoluto per un festival. Sono 76 quest’anno i lavori che sono riusciti a rientrare nella selezione, tra i quali il candidato all’Oscar, Il supplente di Andrea Jublin. Confermata anche la Sezione Ippocampo, da sempre riservata alle opere prime, tra le quali figura anche il pluripremiato La ragazza del lago di Andrea Molaioli, Una notte di Toni D’Angelo e Lezioni di cioccolato (nella foto Luca Argentero, Violante Placido e Neri Marcorè) di Claudio Cupellini. Come sempre anche il pubblico verrà chiamato a votare, oltre alle giurie tecniche, assegnando il premio del pubblico “Shop & Play Città Fiera” alla miglior opera prima. Maremetraggio non dimentica nemmeno la sua sezione più “giovane” riservata ai corti realizzati dalle scuole: la Sezione Corallino, cui sarà dedicato lo speciale premio “Fracarro” al miglior cortometraggio delle scuole medie superiori, che si affianca ai premi Rotary Club Trieste Nord che saranno assegnati ai corti delle scuole medie inferiori e superiori, ma per la prima volta anche a quelli prodotti dalle scuole elementari. Giovedì 19 giugno ha avuto inizio una retrospettiva su una delle attrici più rappresentative ed apprezzate del cinema italiano: Margherita Buy, che raggiungerà Trieste il 4 luglio e incontrerà il pubblico di Maremetraggio. Saranno inoltre proclamati i vincitori del concorso realizzato in collaborazione con Tiscali: il “Tiscali InShort” che ha impegnato registi e pubblico anche nel periodo pre festival. Tra gli ospiti speciali ci sarà anche F.Murray Abraham, a Trieste (premio Oscar per il suo ruolo di Salieri in Amadeus di Milos Forman) il 29 giugno per ricevere un premio alla carriera. Per saperne di più non resta che raggiungere Trieste e tuffarsi in una nove giorni non stop di cinema, anche perché, come dice il nuovo slogan: “un’ondata di immagini vi travolgerà. Trattenete il fiato”. Per ulteriori informazioni andate sul sito www.maremetraggio.com

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA