Se l’anno scorso Walt Disney aveva scommesso sul ritorno all’animazione in 2D e alla fiaba classica con l’incantevole La Principessa e il Ranocchio, il Natale 2010 sarà probabilmente ricordato per un audace balzo in avanti sul piano degli effetti speciali, rigorosamente in 3D, che risponde al nome di Tron: Legacy. Sequel del pionieristico Tron, uscito nel  lontano 1982 , Tron: Legacy vede il genio dell’informatica Sam Flynn (Garrett Hedlund), figlio di Kevin Flynn (Jeff Bridges), protagonista del primo episodio, andare alla ricerca del genitore misteriosamente svanito nel nulla venticinque anni addietro. Tale padre tale figlio: anche Kevin viene digitalizzato e ricomposto in forma energetica all’interno della stessa realtà virtuale in cui era rimasto intrappolato Flynn senior, ovvero l’universo di Tron. Luce, movimento, velocità, acrobazie: sono alcuni degli ingredienti principali di Tron: Legacy, una sorta di manifesto futurista del terzo millennio che promette di lasciare a bocca aperta gli amanti dei generi action e science fiction.

Nella prima clip (sotto) pubblicata da Disney su YouTube in occasione della TRON Night che sta facendo il giro del mondo (ieri sera è toccato al Festival del cinema di Roma, stasera sarà la volta dell’Arcadia di Melzo) vediamo i protagonisti di Tron: Legacy, Sam e Quorra (la procace Olivia Wilde), scorrazzare a bordo di uno sportivo veicolo fuoristrada a quattro ruote (che per il suo basso baricentro può ricordare una Batmobile) per i canyon desolati di Tron, sotto un cielo buio e tempestoso. Non solo Light Cycle, dunque, le velocissime moto da corsa che del mondo di Tron sono l’emblema, già svelate nel trailer del film e nel video dei Daft Punk.

Tron: Legacy, diretto da Joseph Kosinski e interpretato da Garrett Hedlund, Olivia Wilde, Jeff Bridges e Michael Sheen, uscirà nelle nostre sale in 3D il 29 dicembre e, in versione 2D, il 5 gennaio 2011.

Sotto, la prima clip di Tron Legacy:

© RIPRODUZIONE RISERVATA