Era solo il 13 giugno quando in America è iniziata la terza stagione di True Blood, la serie rivoluzionaria della HBO (trasmessa in Italia da Fox) che, ambientata in un prossimo futuro, segue le vicende di vampiri integrati nel mondo umano grazie alla produzione di sangue sintetico. Non tutto però è così semplice come sembra, numerosi infatti sono gli imprevisti che si intrecciano nella vita della cameriera telepatica Sookie Stackhouse (Anna Paquin) e del suo amante, il 173enne vampiro, Bill Compton (Stephen Moyer). Una trama fitta, articolata e ricca di colpi di scena che ha permesso quindi al serial di Alan Ball (premio oscar nel 2000 per la sceneggiatura di American Beauty) di essere già confermato per la quarta stagione, con altri 12 episodi. Tutti confermati anche gli attori del cast (e i loro personaggi) e lo staff di produzione. La notizia è stata diffusa tramite comunicato stampa (riportato da Collider) dalla stessa HBO.

Continua dunque il successo dei vampiri di True Blood. La prima puntata della terza stagione, andata in onda in America, ha conquistato oltre 5 milioni di telespettatori e il cofanetto della prima stagione si è attestato al primo posto nella classifica delle vendite di DVD nel 2009, mentre la seconda stagione è risultata seconda solo a Glee, la novità dell’anno. Insomma, totalmente meritati i complimenti espressi dai quotidiani del calibro del Whashington Post che lo ha definito addirittura un telefilm «elettrificante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA