Guarda il video con i nostri voti semiseri al pilot di True Detective 2

Marty e Rust non ci sono più. Al loro posto, tre poliziotti uno più incasinato dell’altro, interpretati da Colin Farrell, Rachel McAdams e Taylor Kitsch. Il contesto non è più la paludosa, affascinante e selvaggia Louisiana, ma una California del sud notturna, misteriosa e violenta. True Detective è finalmente ricominciato con la seconda stagione, tra gli eventi televisivi più attesi del 2015. E, ovviamente, ne abbiamo parlato anche in redazione (sotto trovate due stralci dei post sui blog di Giorgio Viaro – che parla anche di Wayward Pines – e Angelo Camba).

Però abbiamo pensato di chiederlo anche a voi, sempre che abbiate visto il primo episodio della seconda stagione: vi è piaciuto oppure no? Potete rispondere al sondaggio che trovate in calce all’articolo.

«(…) Se scelgo True Detective 2 – soporifero già lo scorso anno – non lo faccio insomma per favorire la digestione (che è la cifra di quasi tutti i procedural e medical drama). Sono invece disposto a un certo sforzo, ho fiducia che sarà ripagato. (…) Resto quindi un po’ stupito quando leggo status di spettatori delusi perché nella prima puntata “succede poco”, come se fossimo un plotone di conigli con il naso puntato in aria aspettando la carota». Leggi il post completo sul blog di Giorgio Viaro

«(…) Mentre scorre la sigla, sebbene sia bellissima, si sente subito che è cambiato tutto. (…) ho deciso di mettere da parte completamente la prima stagione ma una domanda continuava a tornarmi in mente. Cosa è rimasto? (…) La trama sembra potente, intricatissima, e consiglio di aspettare a giudicare perché l’intreccio già dalla prima sembra costruito alla perfezione». Leggi il post completo sul blog di Angelo Camba

[poll id=967]

© RIPRODUZIONE RISERVATA