Velocità supersoniche, corse adrenaliniche e auto superaccessoriate: sembra di stare in un videogioco e invece è Speed Racer (Warner Bros, in 420 copie), ultima coloratissima fatica dei fratelli Andy e Larry “Matrix” Wachowski. Tratto da un cartoon giapponese di fine anni ’60 conosciuto in Italia come Superauto Mach 5, il film ha per protagonista il talentuoso Speed Racer (Emile Hirsch, visto in Into the Wild), un nome una garanzia per chi come lui in testa non ha altro che le corse d’auto e desidera diventare un campione seguendo le orme del fratello pilota, tragicamente scomparso in una gara. Nel cast anche Christina Ricci, John Goodman e Susan Sarandon. Gioco d’azzardo e un matrimonio indesiderato saranno invece gli ingredienti di Notte brava a Las Vegas del giovane regista Tom Vaughan, con l’inedita coppia formata da Cameron Diaz e Ashton Kutcher (Fox, 299 sale), mentre con Caccia spietata (Eagle Pictures) verremo catapultati in un’atmosfera western ai tempi della Guerra Civile Americana in cui Liam Neeson è un colonnello che si mette sulle tracce di un ufficiale dell’esercito nordista, interpretato da Pierce Brosnan, per vendicarsi di un torto subito durante il conflitto. Arriveranno poi Mongol (Bim, 134 sale) di Sergei Bodrov, ritratto della complessa figura di Gengis Khan dai primi anni della sua infanzia, nominato all’Oscar come miglior film straniero; il russo Cargo 200 (Archibald Enterprise, 8 copie) di Aleksej Balabanov, visto all’ultima Mostra di Venezia e che racconta di un fatto di sangue realmente accaduto nel periodo della fine del totalitarismo nell’ex Unione Sovietica; e il ritorno alla regia di Antony Hopkins con Slipstream – Nella mente oscura di H. , la storia di un maturo sceneggiatore la cui vita viene invasa dai personaggi usciti dalla sua penna interpretata dallo stesso Hopkins, Christian Slater e John Turturro. La pellicola biografica di Renzo Martinelli con Anna Valle e F. Murray Abraham, Carnera – The Walking Mountain (Medusa, 250 copie), mostrerà le incredibili imprese sportive e i fatti della vita personale di uno dei più grandi pugili di sempre, Primo Carnera, mentre il garbo della commedia francese arriverà con Solo un bacio, per favore (Officine Ubu, 40 copie), diretto da Emmanuel Mouret e interpretato da Virginie Ledoyen e Stefano Accorsi. Infine, due produzioni di casa nostra: le commedie Chi nasce tondo (Istituto Luce) di Alessandro Valori, con un Valerio Mastandrea alle prese con la ricerca della nonna fuggita dalla casa di cura con un bottino, e Sfiorarsi (Atalante Film) di Angelo Orlando, sulla vicenda di un affermato fotografo romano e una giovane attrice italo-francese che pur essendo fatti l’uno per l’altra sembrano non incontrarsi mai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA