Si preannuncia ricco di novità cinematografiche il lungo weekend del 25 aprile che, con un giorno d’anticipo, porta in sala otto nuovi titoli. Per gli amanti della parodia in stile Scary Movie l’occasione di ridere arriva oggi con 3ciento – Chi l’ha duro… la vince ! (20th Century Fox, in 280 copie), in cui Jason Friedberg e Aaron Seltzer propongono una versione alternativa della battaglia delle Termopili a quella mostrata da Zack Snyder in 300. In sala già da ieri, mercoledì 23 aprile, la commedia Tutti pazzi per l’oro (Warner, in 236 cinema) con Matthew McConaughey e Kate Hudson nei panni di una coppia sulle tracce di un preziosissimo tesoro. Claire Danes, Vanessa Redgrave, Toni Colette, Meryl Streep e Glenn Close sono i volti femminili del dramma sentimentale Un amore senza tempo (Medusa, in 182 copie), dove un’anziana madre chiama al suo capezzale le figlie e si tuffa insieme a loro in un mare di struggenti ricordi. Si ride invece con la casalinga disperata Eva Longoria, che abbandona i misteri di Wisteria Lane per diventare una fidanzata pronta a tormentare il promesso sposo con scenate di gelosia anche dopo esser passata a miglior vita nella commedia di Jeff Lowell La sposa fantasma (Eagle Pictures, in 140 sale). Un affresco di Storia e un’incursione nella letteratura e nella biografia di Fjodor Dostojevskij è invece il film diretto da Giuliano Montaldo e interpretato da Miki Manojlovic, Carolina Crescentini e Roberto Herlitzka I demoni di San Pietroburgo (01 Distribution, 110 schermi). Raccontando alcune tappe della storia personale del grande scrittore russo la pellicola ripercorre i movimenti politici che portarono all’assassinio di un membro della famiglia imperiale. La Storia è protagonista anche ne L’altra donna del re (Universal, 100 sale) film in costume con Natalie Portman e Scarlett Johansson nei panni delle sorelle Anna e Mary Bolena, divise dal legame che le unì entrambe al re d’Inghilterra Enrico VIII (Eric Bana). Una storia di intrighi e segreti che condusse alla scissione della Chiesa inglese con la Chiesa di Roma. Un’insolita incursione nel mito e nella favola è quella proposta da L’anno mille (Mediafilm, in 39 cinema) di Diego Febbraro, dove la storia medievale di un cavaliere dell’anno 1000 corre parallela a quella dello stesso, una volta catapultato attraverso una Porta Vittoria divenuta stargate, nella Roma dei nostri giorni. è l’impegno sociale la chiave di Jimmy della collina (Arancia Film), che, tratto dal romanzo di Massimo Carlotto, racconta la storia di Jimmy, giovane diciassettenne inetto che tenta una rapina ma finisce presto in un carcere minorile. In seguito viene inviato in una comunità di recupero, La collina, dove avrà la possibilità di riscattarsi per ripartire verso un futuro diverso. Il film diretto da Enrico Pau è stato presentato a numerosi festival tra cui Locarno 2006, dove ha vinto il premio Cicae/Arte & Essai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA