X Men le origini: Wolverine: La furiosa sete di vendetta del mutante più famoso degli X- Men prende forma nello spin off della celebre saga Marvel. X-Men le origini: Wolverine (20th Century Fox, da ieri in 400 sale) ci racconta l’inizio della tragica e fantascientifica vicenda del soldato Logan (questo il nome del protagonista prima della trasformazione in Wolverine). Dietro gli artigli e lo sguardo rabbioso ancora Hugh Jackman, più muscoloso e indistruttibile che mai. Dietro la macchina da presa: Gavin Hood (premio Oscar per Il suo nome è Tsostsi e regista di Rendition) che promette una pellicola più dark delle precedenti della saga e ad alto tasso di spettacolarità.

State of Play: Il film che Brad Pitt ha disertato a quattro giorni dall’inizio delle riprese per titubanze sul copione, quello a cui anche Edward Norton ha dovuto rinunciare per ritardi della produzione dovuti agli scioperi degli sceneggiatori, arriva ora in sala con un sostituto di tutto rispetto, alias un irrobustito e capellone Russell Crowe. E’ il thriller a sfondo politico State of Play (Universal, su 300 schermi) che vede nel cast anche Helen Mirren, Ben Affleck e Rachel McAdams, sotto la direzione dell’acclamato regista de L’ultimo re di Scozia, Kevin Macdonald, che porta al cinema l’omonima mini-serie tv britannica firmata da Paul Abbott. Al centro della vicenda un sospetto suicidio, un’indagine complicata e l’incontro tra i giornalisti di due generazioni: uno della vecchia guardia rappresentata dal personaggio di Crowe e una dell’epoca di Internet che ha il volto della blogger di Rachel McAdams.

Hannah Montana Movie: Ogni generazione di adolescenti ha i suoi idoli. E uno di quelli delle ragazzine di oggi è senza dubbio Hannah Montana, alias la diciassettenne Miley Cyrus. Studentessa di giorno e pop star di notte la protagonista della serie di Disney Channel debutta anche sul grande schermo per la gioia dei suoi fan. Un successo che dal piccolo schermo è passato per i palcoscenici di mezzo mondo (sempre e rigorosamente sold out) e ora si prepara a fare il pieno anche al cinema con Hannah Montana Movie (Disney, in 350 sale). Il film negli Usa ha già incassato 66 milioni di dollari dal 10 aprile.

Che – Guerriglia: Secondo capitolo della vita di Ernesto “Che” Guevara, seguito di Che – L’Argentino. La fortuna del “comandante”, portato sullo schermo dalla mano documentaristica del regista Steven Soderbergh, si esaurisce. E inizia il declino del guerrigliero, interpretato da un Benicio Del Toro da Palma d’Oro (Miglior Attore nell’edizione dell’anno scorso). Che – Guerriglia (Bim, in 180 copie) ha inizio quando la rivoluzione cubana è ormai compiuta, il Che è all’apice della fama e del potere ed è diventato una figura di primo piano della scena internazionale. Ma scompare improvvisamente, lasciando Cuba e il mondo intero con molti interrogativi: perché ha lasciato l’isola? Dov’è andato? E’ ancora vivo? Per scoprirlo l’appuntamento è al cinema…

Valérie – Diario di una ninfomane: Dopo lo scabroso Melissa P., arriva sul grande schermo la vita sessuale di un’adolescente disinibita ed edonista con il piglio della scrittrice. Come per Melissa P. (che portava sul grande schermo l’autobiografia di Melissa Panarello Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire) anche Valérie – Diario di una ninfomane (Sony, in 82 copie) prende spunto dalla letteratura, ispirandosi all’omonimo romanzo di Valérie Tasso. A 15 anni Valérie (Belén Fabra) perde la verginità e inizia a vivere una serie di esperienze estreme senza alcun pudore, alla ricerca del piacere. L’unico suo vero confidente è un diario, nel quale scrive ogni sua sensazione e preoccupazione. Incapace di una relazione stabile, Valérie si concede a chiunque e spesso a sconosciuti, tramutando il sesso in un’ossessione.

Lezioni d’amore: Un carismatico professore universitario d’arte, David Kepesh (il premio Oscar Ben Kingsley, che ad agosto sarà nuovamente sugli schermi italiani con la commedia The Wackness), ama intrattenersi con le sue studentesse anche al di fuori dell’ambito accademico. Considera i corpi femminili come vere e proprie opere d’arte e ne “colleziona” una dopo l’altra. Tutto prenderà una piega diversa quando nella sua classe arriverà una caliente brunetta interpretata dalla musa di Almòdovar (ora con un ascendete anche su Woody Allen), Penelope Cruz. Tra maestro e allieva inizierà una sessione di Lezioni d’amore (01 Distribution, in 35 sale), condita da passione travolgente, ossessioni e tradimenti.

Riunione di famiglia: Il regista danese Thomas Vinterberg (Le forze del destino) firma la commedia Riunione di famiglia (Teodora, in 30 copie) che miscela dramma e ironia raccontando la storia di un famoso cantante d’opera che, di ritorno nella sua piccola cittadina natale della Danimarca per la festa del paese, finisce per scombussolare un’intera famiglia. Il cuoco dell’evento, in procinto di sposarsi, incontra una sua amica d’infanzia di cui è ancora innamorato e si trova ad affrontare un segreto che lo lega al tenore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA