Di cosa sarebbero capaci due amiche del cuore se il proprio sogno di un matrimonio perfetto venisse minacciato da quello dell’altra? Ce lo racconta la commedia Bride Wars – La mia miglior nemica (Fox,  in 300 copie ) con protagoniste due agguerrite Anne Hathaway e Kate Hudson. Legatissime fin dall’infanzia, le ragazze si trovano a organizzare contemporaneamente le rispettive nozze. Una coincidenza meravigliosa, se non fosse che un errore dell’agenzia di Marion St. Claire, richiestissima wedding planner che sovrapporrà le date delle loro cerimonie al mitico Plaza Hotel di New York, costringerà le due a una drastica scelta. Equivoci e capricci le metteranno una contro l’altra dando il via a una guerra senza esclusione di colpi.

Candidato a cinque premi Oscar (tra i quali anche miglior film e regia) arriva domani in sala il melò The Reader – A voce alta (01 Distribution, in 158 copie) che il regista Stephen Daldry (Billy Elliot e The Hours) ha tratto dal romanzo di Bernhard Schlink. Siamo nella Germania del dopo guerra e il quindicenne Michael intesse una relazione con Hanna (Kate Winslet), una donna che ha il doppio dei suoi anni. Otto anni dopo aver fatto perdere le sue tracce Hanna torna nella vita di Michael (Ralph Fiennes) in un modo del tutto imprevisto: come imputata in un processo contro i crimini di guerra nazisti, nel quale anche lui, ora studente di legge, sarà coinvolto. Il ruolo di Hanna, inizialmente affidato a Nicole Kidman, ha portato fortuna alla sua interprete che per questo ruolo, in cui la vediamo ingrigita e invecchiata, ha già meritato un Golden Globe e una nomination agli Oscar come miglior attrice protagonista.   

Dalla casa di produzione della trilogia de Il signore degli anelli, la New Line Cinema,  arriva il fantasy Inkheart – La leggenda di cuore d’inchiostro (Eagle Picture arriverà in 280 sale), adattato dal romanzo di avventure di Cornelia Funke, diventato Oltreoceano un vero e proprio caso letterario. Girato per larga parte sulla nostra riviera ligure il film vede protagonisti Mo (Brendan Fraser), un uomo capace di far prendere vita ai personaggi delle fiabe che legge ad alta voce, e la sua bambina Maggie (Eliza Bennett). Insieme alla zia Elinor (Helen Mirren) i due vivranno un’incredibile avventura per fuggire dalle grinfie di una banda di cattivi (tra cui compare l’eterna spalla Paul Bettany) “evocati” anni prima da Mo attraverso la lettura del libro Inkheart nel quale era stata inghiottita sua moglie.

Raoul Bova, Gabriele Garko, Claudio Santamaria, Vanessa Incontrada e Claudia Gerini ci danno appuntamento all’Hotel Bellevue in Aspettando il sole (Mikado, su 50 schermi), lungometraggio d’esordio del regista pubblicitario Ago Panini. Mescolando noir e commedia e riportandoci negli anni Ottanta il film mette in scena le storie di alcuni ospiti di un albergo di un luogo imprecisato in una notte qualunque. Atmosfere surreali e personaggi borderline ribaltano le convenzioni di genere e l’immagine stessa degli attori. 

Un nuovo capitolo del cinema licantropo è stato scritto.  Con un cambio alla regia (da Len Wiseman a Patrick Tatopolous) e la (compianta) assenza di Kate Beckinsale, Underworld – La ribellione dei Lycans (Sony, su 121 schermi) chiude la trilogia della saga horror di Underworld. In questo prequel, Lucian (Michael Sheen), un giovane Lycan, diventa leader di una rivolta contro i vampiri che hanno costretto il suo popolo alla schiavitù. Ad aiutarlo nell’impresa c’è Sonja (Rhona Mitra), suo amore segreto nonché figlia di Viktor, il leader dei vampiri.  

Per gli amanti del thriller arriva Eagle Eye (Universal, in 50 sale), in cui Shia LaBeouf torna a fare coppia con il regista D.J. Caruso, dopo il successo di Disturbia. Finito nel mirino di una misteriosa organizzazione che sembra in grado di controllare ogni sua mossa, Jerry (LaBeouf) dovrà lottare per sopravvivere in una corsa contro il tempo. A condividere la stessa sorte insieme a lui ci sarà Rachel (Michelle Monaghan).

Dopo Beverly Hills Chihuahua arriva al cinema un’altra commedia canina: Hotel Bau (Universal, in 50 copie), in cui i due bambini protagonisti allestiranno una struttura che farà invidia ai migliori resort cinque stelle. Un vero e proprio paradiso per quadrupedi soli e abbandonati che qui troveranno ossa per i loro denti.  

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA