Un cocktail di effetti speciali e la donna più sexy del mondo ci aspettano al cinema questo weekend. Michael Bay firma il secondo capitolo dedicato ai robot-giocattolo della Hasbro con protagonista la coppia Megan Fox e Shia LaBeouf. Mostrato in anteprima al Taormina Film Festival arriva anche il drammatico Crossing Over con Harrison Ford nei panni di un agente dell’immigrazione degli Stati Uniti. Ci spostiamo nell’Inghilterra del 1925 con Ritorno a Brideshead, tratto dall’omonimo romanzo di Evelyn Arthur John Waugh, che racconta un intreccio amoroso tra un artista e un ragazzo altolocato.

Transformers – La vendetta del caduto: I robot di Michael Bay sono pronti a invadere ancora la Terra – e le sale cinematografiche – con Transformers – La vendetta del caduto (Universal, in 600 copie), secondo episodio ispirato ai celebri robot trasformabili creati dalla Hasbro. Dopo lo strepitoso successo del primo film prodotto da Steven Spielberg e girato da Michael Bay (708 milioni di dollari incassati nel mondo), la sexy Megan Fox e Shia LaBeouf tornano in pista nei panni di Sam e Mikaela, i due fidanzatini con in mano le sorti del mondo. Sconfitto Megatron e decisi a tornare alla normalità, i due si troveranno nuovamente protagonisti della lotta millenaria tra i robot alieni del team degli Autobot e dei Decepticon. Che questa volta li porterà fino in Egitto.

Crossing Over: Harrison Ford e Ashley Judd sono protagonisti di Crossing Over (01 Distribution, su 30 schermi) che affronta la delicata questione dell’immigrazione negli Stati Uniti. Harrison Ford è Max Brogan, un agente dell’Immigration and Customs Enforcement (ICE) di Los Angeles che tenta di agire secondo la legge ma con una attenzione per le vite altrui che va oltre la sua professione. Tra corruzione, sesso e lunghi processi legali, la vita di Brogan si intreccia con quella di Denise Frankel (Ashley Judd), un avvocato difensore, e di suo marito Cole Frankel (Ray Liotta), che giudica l’ammissibilità dei permessi degli immigrati. Ognuno di loro combatte una battaglia: una madre deportata senza il suo bambino; una liceale i cui temi provocatori attirano l’attenzione dell’FBI; un’attrice disposta a prostituirsi per ottenere la carta verde e un musicista senza soldi. Ma fin dove ci si può spingere quando la legge va contro ciò in cui crediamo?

Ritorno a Brideshead: Tratto dall’omonimo romanzo Ritorno a Brideshead (Disney, in 15 sale), di Evelyn Arthur John Waugh del 1945, il film racconta un intreccio amoroso nell’Inghilterra del 1925. Il giovane aspirante pittore Charles Ryder (Matthew Goode) conosce il raffinato e trasgressivo Sebastian (Ben Whishaw), figlio di Lord (Michael Gambon) e Lady Marchmain (Emma Thompson). In breve la loro amicizia si trasforma in amore e Sebastian invita Charles nella sua suntuosa dimora di Brideshead, dove, grazie al suo talento artistico, viene immediatamente accolto dai membri dell’altolocata famiglia. Ma a dissestare il loro rapporto ci pensa Julia (Hayley Atwell), sorella di Sebastian e innamorata di Charles.

© RIPRODUZIONE RISERVATA