I mostri oggi: Le pecche degli italiani? Ce le raccontano Giorgio Panariello, Diego Abatantuono, Claudio Bisio, Angela Finocchiaro e Sabrina Ferilli ne I mostri oggi (Warner, in 442 copie) di Enrico Oldoini. Proponendosi come seguito ideale di alcune tra le pietre miliari del nostro cinema come I mostri di Dino Risi (1963) e I nuovi Mostri (1977), il film rappresenta i peggiori difetti dell’Italia di oggi attraverso 16 episodi-parodia che vedono protagonisti automobilisti prepotenti, famiglie cafone, capricciose star televisive, e tanti altri “mostri” del terzo millennio…  

Il caso dell’Infedele Klara: Passione, sentimento e, soprattutto, gelosia. è quello che troviamo nel nuovo film di Roberto Faenza Il caso dell’Infedele Klara (Medusa, in 263 copie), liberamente ispirato dall’omonimo romanzo di Michael Viewegh. Laura Chiatti, che per la gioia dei suoi fan mostra qui le sue grazie, interpreta una studentessa vittima della ossessiva gelosia del suo fidanzato (Claudio Santamaria) che le mette addirittura al seguito un investigatore privato. Con toni da commedia i sospetti prendono vita in un crescendo di equivoci che avranno inediti risvolti nella vita della coppia e dello stesso investigatore.  

Push: Tempi duri per i “superdotati”. Agli Heroes televisivi e agli Watchmen di Zack Snyder ora si aggiungono i protagonisti di Push (Eagle Pictures, su 200 schermi), il fanta-thriller di Paul McGuigan (Slevin – Patto criminale), in cui un gruppo di persone dotate di poteri di telecinesi e chiaroveggenza cerca di sfuggire a un’organizzazione che vuole catturarli per farne un esercito di psico-guerreri. Tra gli interpreti la baby star (ormai non più baby) Dakota Fenning, Chris Evans e Camilla Belle. 

Fortàpasc: La vera storia del reporter Giancarlo Siani, ucciso a 26 anni dalla Camorra, rivive in Fortàpasc (01 Distribution, in 119 sale), con Libero De Rienzo e Valentina Lodovini. Era il 1985 quando Siani fu messo a tacere per sempre dopo aver denunciato, attraverso le pagine de Il Mattino di Napoli, la collusione tra politica, camorra e imprenditoria, muovendosi tra camorristi, politicanti corrotti, magistrati e forze dell’ordine impotenti. 

Two Lovers: La commedia romantica Two Lovers (Bim, su 108 schermi) potrebbe essere l’ultima occasione di vedere sullo schermo Joaquin Phoenix, che ha di recente dichiarato di voler abbandonare il cinema per dedicarsi esclusivamente alla musica, una passione nata sul set di Quando l’amore brucia l’anima, nel quale ha imbracciato la chitarra del mito del folk Johnny Cash. Stavolta a “bruciargli l’anima” saranno due donne interpretate da Gwyneth Paltrow e Vanessa Shaw.  

Racconti incantati: Una favola che diventa realtà. Chi non l’ha desiderato almeno una volta? Quello che potrebbe accadere ce lo mostra il film Racconti incantati (Walt Disney, su 80 schermi), in cui il mattatore della commedia d’Oltreoceano Adam Sandler è uno zio giocherellone che scopre che le storie che racconta ai nipoti prima di andare a dormire diventano incredibilmente realtà la mattina dopo. Tra piogge di chewingam, belle fanciulle da conquistare e minacciose palle infuocate, l’uomo si troverà a fare i conti con situazioni molto poco fiabesche…   

Teza: Presentato all’ultimo Festival di Venezia, dove ha ricevuto il Premio Speciale della Giuria e l’Osella per la miglior sceneggiatura, arriva in sala anche Teza (Ripley’s Film, in 21 sale) del regista etiope Haile Gerima. Protagonista è un giovane cresciuto in Etiopia durante la dominazione italiana che decide di partire per l’Europa per diventare medico e torna poi nel suo Paese per darsi alla politica e fare qualcosa di buono per la sua gente. Ad attenderlo ci saranno però mille difficoltà e corruzione e interessi privati.  

Dall’altra parte del mare: La memoria passa anche attraverso l’arte in Dall’altra parte del mare (Caro Film) di Jean Sarto, in cui Abele è un regista teatrale che mette in scena la Shoah con l’aiuto di una  vecchia amica, impegnata anche a cercare suo padre, sparito quando lei aveva otto anni.  

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA