Mostri contro alieni: Questo weekend preparatevi all’invasione con il nuovo film d’animazione targato DreamWorks Mostri contro alieni (Universal in 538 copie, 95 delle quali in 3D) di Rob Letterman e Conrad Vernon. “Il padre di Shrek” Jeffrey Katzenberg inizia così la rivoluzione 3D di cui si è fatto convinto portavoce. E lo fa con una pellicola che strizza l’occhio ai B-movie anni ’50 costruendo i suoi protagonisti su personaggi che non passeranno certo inosservati agli appassionati del genere. Blob e Il mostro della laguna sono alcuni dei titoli che verrà voglia di rispolverare trovandosi faccia a faccia con lo strampalato gruppo di mostri, composto dal geniale Dottor Professor Scarafaggio, il preistorico macho Anello Mancante, il timido ed extra large Insectosaurus, il goloso e gelatinoso B.O.B. e la gigantessa Ginormica. Insieme cercheranno di difendere la Terra dalla minaccia  spaziale del perfido Galaxhar, deciso a impossessarsi del pianeta.

Io & Marley : Dopo Beethoven arriva Marley. Se il mastodontico San Bernardo del film del 1992 ce ne aveva fatte vedere delle belle, ora ci penserà il piccolo (ma scatenatissimo) Labrador Marley a rincarare la dose. Dal regista de Il diavolo veste Prada David Frankel arriva in sala la commedia romantica Io & Marley (20th Century Fox in 360 sale) con Jennifer Aniston e Owen Wilson nei panni di una coppietta di sposini decisi a fare le prove generali con un quadrupede prima di diventare genitori. L’esperimento si dimostrerà molto più complicato del previsto, con un exploit di disastri a catena che negli Usa hanno fatto incassare al film la bellezza di 140 milioni di dollari. 

Ballare per un sogno : Dagli autori di Step Up e Save the last dance arriva la nuova “commedia danzante” Ballare per un sogno (Medusa, su 270 schermi) di Darren Grant. Protagonista questa volta è la giovane Lauryn, trasferitasi da una piccola città dell’Indiana a Chicago per inseguire il sogno di entrare nella prestigiosa Chicago School of Music and Dance. Quando le viene però negata la possibilità di entrarvi a far parte, decide di lavorare in un club notturno.

Gli amici del bar Margherita : Pupi Avati ci accompagna nella sua Bologna anni ’50 con Gli amici del bar Margherita (01 Distribution, in 265 copie) in cui ricostruisce le atmosfere di quegli anni raccontandoci un pezzo della sua infanzia attraverso gli occhi di un diciottenne (Pierpaolo Zizzi) che vive con la madre (Katia Ricciarelli) e sogna di diventare un habitué del mitico Bar Margherita, frequentato da personaggi stravaganti e pieni di fascino, qui interpretati da Diego Abatantuono, Neri Marcorè, Fabio De Luigi, Laura Chiatti e Luigi Lo Cascio.

Louise Michel: Questo fine-settimana arriva in sala uno dei casi più dirompenti della stagione in Francia, Louise Michel (Fandango distribuirà in 42 sale) di Gustave de Kerven e Benoit Delépine, premiato dalla giuria al Sundance Film Festival nella sezione World Cinema. Un film surreale e grottesco figlio dei “tempi della crisi” e che anticipa in qualche modo gli episodi di sequestri di manager che, proprio in Francia, dominano la cronaca in questi giorni. Un gruppo di operaie licenziate in tronco decide qui di investire i propri risparmi in una missione “estrema”: eliminare fisicamente il titolare assumendo un killer (non proprio) professionista. 

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA