Un’altra delle pellicole con cui l’Italia ha sfilato con orgoglio sulla Croisette si è unita ieri alle due già presenti in sala (Gomorra e Il Divo): si tratta de Il resto della notte (01 Distribution, in 60 sale) presentato al Festival di Cannes nell’ambito della Quinzaine des Réalisateurs. Con lo sguardo puntato sull’attualità Francesco Munzi penetra la difficile realtà dell’integrazione degli immigrati nel nostro Paese, concentrandosi sul Nord Italia, dove prende vita la storia di Maria, una giovane domestica rumena che, accusata di furto dalla sua titolare (Sandra Ceccarelli), viene improvvisamente licenziata. Tornata a vivere dal suo ex fidanzato finirà coinvolta nelle manovre di un piccolo giro di malavita che, con la sua complicità, organizzerà un furto nella villa in cui lei lavorava. Di dimensioni decisamente più apocalittiche è il nuovo thriller fantascientifico di M. Night Shyamalan, E venne il giorno (Fox, in 370 sale), in uscita oggi, giovedì 12 giugno. Dopo averci trascinato nelle atmosfere fiabesche e surreali di Lady in the water (2006), il regista racconta l’arrivo di una misteriosa calamità che induce le persone al suicidio e cui il professor Moore (Mark Wahlberg) e sua moglie Alma (Zooey Deschanel) tenteranno in tutti i modi di sfuggire. Un riadattamento a ruoli invertiti di ciò che accadeva a Julia Roberts e Michael O’Neal è invece messo in scena nella commedia Un amore di testimone (Sony, da oggi in sala con 300 copie), in cui Patrick Dempsey si accorgerà troppo tardi dei propri sentimenti per l’amica del cuore Michelle Monaghan e deciderà di farle da “damigella d’onore” (come indica con un gioco di parole il titolo originale Made of honor) pur di starle accanto… Toni drammatici per il film diretto da Susanne Bier Noi due sconosciuti (Teodora, su 97 schermi a partire da oggi), in cui Halle Berry è una giovane vedova che si trova a chiedere aiuto all’ultima persona che avrebbe immaginato: l’amico cocainomane di suo marito, qui interpretato da Benicio Del Toro. Dalle strade del Bronx è in arrivo domani, venerdì 13 giugno, una miscela di ritmi latini, hip pop e reggae con Feel the Noise – A tutto volume (Mediafilm, in 123 sale) di Alejandro Chomski, in cui Bob, appassionato di reggaeton, sarà costretto a fuggire in Porto Rico dopo una lite con una banda di teppisti e a nascondersi a casa del padre mai conosciuto. Una vagonata di frottole si riverserà invece in sala con 14 anni vergine (Warner, in 29 copie) di Christian Charles, commedia teen con protagonista un ragazzino abituato a spararle grosse per fare colpo sui coetanei e soprattutto… sulle coetanee. Poco adatto ai claustrofobici è il noir di Jorge Sánchez-Cabezudo, presentato alle Giornate degli Autori del Festival di Venezia, La notte dei girasoli (Istituto Luce, su 10 schermi), in cui seguiamo le tracce di due speleologi in procinto di scoprire una grotta molto particolare che non escluderà anche brutte sorprese…

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA