Paolo Virzì compie un viaggio nel mondo dei giovani precari italiani con la sua commedia tragica e consolatoria Tutta la vita davanti (Medusa, in 390 copie), dove il punto di vista è quello di Marta (l’esordiente Isabella Ragonese) neolaureata con lode che finisce a lavorare in un call center insieme alla sua coinquilina sciamannata Sonia (Micaela Ramazzotti). Per vedere le interviste al regista e alle protagoniste clicca qui. Dopo aver conquistato il mondo con milioni di copie vendute, il bestseller dell’afghano Khaled Hosseini Il cacciatore di aquiloni (Filmauro, in 370 sale) arriva sugli schermi in un adattamento del regista Marc Foster, per riportare in vita la commovente storia di amicizia tra Amir e Hassan, divisi da un segreto che pesa come un macigno sulla coscienza del primo e dall’appartenenza a caste diverse in un Afghanistan in cui la pace è minata dall’incombere della guerra. Portata a termine “Un’imprese da Dio” il “40 anni vergine” Steve Carell torna alla carica con la commedia romantica L’amore secondo Dan (Eagle in 150 sale), in cui è un vedovo con figli da crescere che finirà per innamorarsi della fidanzata (Juliette Binoche) di suo fratello. L’amore e la ricerca del suo vero significato sono in scena anche in Un bacio romantico , ultimo film del regista cinese Wong Kar Wai, che torna alle atmosfere cariche di emozioni già sperimentate in In the mood for love e 2046. Il film segna il debutto cinematografico della cantautrice Norah Jones, che firma anche parte della colonna sonora (per ascoltare in esclusiva il brano The Story clicca qui), impegnata in un on the road costellato di incontri molto speciali con personaggi interpretati da Jude Law, Natalie Portman, David Strathairn e Rachel Weisz. Una commedia dai toni noir è invece MissTake (Millennium Storm, in 30 copie) di Filippo Cipriano, con Anna Valle e Remo Girone. Dopo aver ricevuto il misterioso invito di un conte, un gruppo di persone si ritrova a cenare insieme e a passare la notte in una villa palladiana, che prenderà una piega del tutto inattesa in seguito alla morte accidentale di uno di loro. Presentato allo scorso Festival di Venezia, dove ha scatenato pruriginose polemiche per una scena di nudo “eretto” di Elio Germano, uscirà anche Nessuna qualità agli eroi (Bim, in 22 sale) di Paolo Franchi, dove l’attore molisano è Luca, figlio affetto da attacchi di panico che si metterà sulle tracce del più grande creditore del padre (Bruno Todeschini), un quarantenne sterile e a sua volta oppresso da un padre ingombrante. Una parodia sulle biografie musicali è invece lo scanzonato Walk Hard: La storia di Dewey Cox (Sony, in 10 sale) con John C. Reilly. Si torna seri con il documentario dell’israeliano Avi Mograbi Per uno solo dei miei due occhi (Fandango, in 4 copie), in cui si racconta il rapporto perennemente conflittuale tra Israele e Palestina. L’insolita storia di un pugile alla ricerca di se stesso è invece quella raccontata da Anna Melikyan in Mars – Dove nascono i sogni (Officine Ubu) visto al Festival di Berlino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA