Abbiamo testato il 3D su un tv Samsung serie C7000 e gli occhialini 3D con tre tipi di trasmissioni differenti.

Il primo esperimento è stato con il film d’animazione Mostri contro alieni in 3D nativo, già approdato in tre dimensioni anche al cinema lo scorso aprile 2009, nel formato Blu-ray 3D, sul lettore Blu-ray 3D BD-C6900. L’effetto è davvero molto suggestivo. La resa ha davvero poco da invidiare alla sala cinematografica sia per quanto riguarda l’effetto po-up (le immagini che sembrano fuoriuscire dallo schermo) sia per quanto concerne la profondità.

Il secondo esperimento è stato fatto con un Dvd di Watchmen, pertanto un 3D non nativo. Come lettore, abbiamo usato sempre il Blu-ray 3D BD-C6900. Per convertire l’immagine 2D in 3D è sufficiente cliccare il tasto 3D del telecomando, oppure passare dal menù, dove è possibile anche regolare la profondità desiderata. Buono l’effetto profondità, meno invece (rispetto al 3D nativo) il po up delle immagini. La fuoriuscita è risultata molto evidente su alcune sequenze e l’immagine subisce circa un 20% di attenuazione della luminosità. Nel complesso la resa è più che discreta, specie considerata la conversione estemporanea dei contenuti.

Il terzo esperimento è stato fatto con una partita di calcio precedentemente registrata. La conversione avviene sempre tramite un impulso del telecomando (da bottone o da menù). Molto efficace la profondità delle immagini in cui i campi sono già ben delineati: ad esempio quando viene inquadrata in primo piano la porta, in secondo piano abbiamo uno o più giocatori e dietro il resto delle squadre e lo stadio.

Scopri il kit 3D Samsung.

Scopri le nostre impressioni sul 3D si Sony.

© RIPRODUZIONE RISERVATA