Da domani nei negozi italiani saranno a disposizione i primi televisori 3D ready. Una nuova generazione di tv, che ha l’obiettivo di far vivere nei salotti un’esperienza sempre più vicina a quella cinematografica, che negli ultimi mesi ha raggiunto grande popolarità grazie a successi come Avatar e Alice in Wonderland. In attesa di scoprire come si evolverà la programmazione televisiva del Bel Paese, in vista dei nuovi supporti domestici (mentre negli Usa sono già state annunciati da tempo i primi show tridimensionali), questi nuovi televisori e lettori Blu-ray offriranno la possibilità di vedere in 3D anche a casa film “nativi”, già usciti anche al cinema in versione stereoscopica che arriveranno sul mercato dell’home video in edizioni Blu-ray 3D (e che, in diversi casi, usciranno in partnership, proprio con alcune marche di tv, come avverrà ad esempio tra DreamWorks e Samsung per il lancio di Mostri contro alieni), e alcuni di essi consentiranno di convertire in 3D anche pellicole, eventi sportivi, gli show televisivi 2D. Insomma, anche una partita di calcio o un vostro vecchio Dvd potranno sfondare la terza dimensione con discreti risultati, se considerate che la conversione avviene in tempo reale…

Per vedere in 3D con questi televisori, sarà necessario munirsi degli occhialini abbinati, quasi tutti dei modelli attivi (che adottano una tencologia molto simili a quelli del cinema “non monouso”). Ogni membro della famiglia, dunque, avrà i suoi occhialini, che funzioneranno con il televisore della stessa casa.

I pionieri, che inizieranno a immettere sul mercato italiano la loro gamma i prodotti 3D saranno: Lg, Panasonic, Samsung e Sony. Dopo arriveranno acneh Philips e Sharp.

Tra i primi modelli ad approdare sul nostro mercato, troveremo quelli targati Samsung e Sony. Noi li abbiamo testati in anteprima per voi. Ecco cosa abbiamo scoperto:

Il kit Samsung

Il kit Sony

Il 75% dei nostri lettori, che hanno risposto a un sondaggio sulla loro propensione all’acquisto di questa nuova generazione di televisori, si è detto molto interessato. Anche se il 66% ha dichiarato di voler attendere che i prezzi siano più accessibili per loro.

A tal proposito, la società di ricerche di mercato iSuppli ha recentemente stimato che il prezzo medio globale per i tv 3D scenderà a 620 euro verso il 2012, contro una stima di 1350 euro nel corso del 2010.

© RIPRODUZIONE RISERVATA