Sono ancora degli attori poco noti, eppure alla conferenza stampa di ieri mattina, primo evento della Convention italiana di Twilight, arrivano con un’ora di ritardo. Ma Justin Chon (Eric), Alex Meraz, (Paul), Boo Boo Stewart (Seth Clearwater), Daniel Cudmore (Felix) e Gil Birmingham (Billy Black) (tutti nella foto a sinistra di Proiezioni Mentali) non puntano a darsi delle arie, semmai sono schiavi di normalissime debolezze umane: il giro turistico per Roma fatto ieri li ha un po’ stancati e stamattina non c’era verso di farli alzare. In più Gil si è fatto male e cammina zoppicando. A questo aggiungeteci il faraonico buffet della colazione del Marriott Park Hotel di Roma dove si svolge la convention e capirete perché le 10 di sabato mattina era un orario davvero impossibile da rispettare.
Ma i ritardi poco importano perché Best Movie era già pronto a seguire tutta la manifestazione e a riportarvi tutto quello che c’è da vedere e sapere della tre giorni che si concluderà  il 31 maggio.
Intanto due parole sulla manifestazione, la prima nel suo genere nel nostro paese: è stata organizzata dalla Fantasy Events, associazione no-profit attiva nella promozione della cultura fantasy, che ha ricevuto la collaborazione della Fazi Editore, la casa editrice dei romanzi di Stephenie Meyer. Obiettivo della Twilight ItaCon: 3 giorni di vera interazione tra attori e fan: niente transenne e folle urlanti, ma momenti di relax e divertimento informale per dare a tutti la possibilità di conoscersi e farsi conoscere
Ed è esattamente quello che è successo alla conferenza d’apertura dove davanti a una platea di giornalisti, alcuni provenienti addirittura da Grecia e Svizzera, e fondatrici di siti di riferimento come Twilight Lexincon e His Golden Eyes, i nostri licantropi e Volturi hanno risposto a una raffica di domande condendo il tutto con battute e risate. Per prima cosa tocchiamo il dolente tasto Breaking Dawn: gli attori dicono di non sapere assolutamente niente riguardo all’inizio delle riprese, perciò non ci sono notizie sul prossimo film.
Sul modo in cui sono entrati nei personaggi della saga invece le risposte sono tante e diverse. Boo Boo Stewart, alias Seth, il più giovane fra i licantropi, racconta che ha sentito parlare dell’audizione per il ruolo quando era ancora nel gruppo T-squad, corpo di ballo hip hop targato Disney, e si è subito messo a leggere la saga per capire di più storia e personaggi: «Sono felicissimo di essere diventato Seth, è davvero fantastico interpretare un personaggio di una storia così tanto amata nel mondo», ha detto Boo Boo, il cui vero nome è Nils Allen Stewart Jr. «Io invece sono diventato un fan solo dopo che ho firmato il contratto», scherza Gil Birmingham, alias Billy Black il saggio papà di Jacob. «Essere nella saga è bellissimo», si intromette Alex Meraz, nel film il Quileute Paul, «ma bisogna stare attenti a trovare un equilibrio tra quello che ci piacerebbe fare con il personaggio e quello che i fan si aspettano dal personaggio: abbiamo delle responsabilità nei confronti di chi ama l’universo Twilight». E nessuno tra voi ha mai sognato di intepretare un altro ruolo? «No, sono contento di essere un umano!», grida Justin Chon, 28 anni compiuti proprio oggi, «essere un licantropo o un vampiro mi sembra troppo pericoloso. A me basta vedere l’azione dall’esterno: ad esempio ho guardato il trailer di Eclipse e mi è bastato per farmi venire una voglia matta di vedere tutto il film, e poi già da semplice Eric mi ha avvicinato un gruppo di Twilight Moms sulla quarantina… Non voglio sapere che succederebbe in un altro ruolo. Taylor Lautner era uno rilassato la prima volta che l’ho visto: alla premiere di New Moon aveva 4 gorilla!». Di tutt’altro pensiero Daniel Cudmore, ovvero Felix, uno dei Volturi: «Sarei felice di entrare nel Wolf Team perché i licantropi fanno tutto quello che facevo anche io da ragazzino quando vivevo nella campagna intorno a Vancouver: saltare dalle scogliere, correre, fare gli scavezzacollo. Non come i vampiri così posati e eleganti». E che ne dite dei registi della saga? Ce n’è uno in particolare che vi ha colpito? «A Catherine Hardwick bisogna dare atto di aver contribuito a lanciare la storia a livello mondiale», ha detto Gil, «e poi dava molto spazio all’improvvisazione che è importante per un attore». «E’ vero», dice Alex, che intanto disegna un ritratto di una delle giornaliste in prima fila, «ma sarà interessante vedere l’effetto David Slade sulla saga: Eclipse è più dark e combattivo e lui è uno straordinario filmmaker, molto attento ai dettagli e al processo produttivo. Ci teneva sempre d’occhio e ci scattava decine di foto a nostra insaputa».
Ah, sì? E dove saranno mai questi quintali di scatti? Nel frattempo godetevi i nostri di ieri.

Ancora poco noti, ma già pieni di fan: Daniel Cudmore,
Justin Chon, Alex Meraz, Gil Birmingham e Boo Boo Stewart.
(Foto: Proiezioni mentali)


Boo Boo Stewart, Seth in Eclipse
(Foto: Proiezioni mentali)


Daniel Cudmore, Felix in New Moon ed Eclipse
(Foto: Proiezioni mentali)


Gil Birmingham, interprete di Billy Black padre di Jacob

(Foto: Proiezioni mentali)


Justin Chon, Eric Yorkie in Twilight e New Moon
(Foto: Proiezioni mentali)


Alex Meraz, Paul, membro del ‘wolf pack’ in New Moon ed Eclipse
(Foto: Proiezioni mentali)

The Twilight Saga: Eclipse, scritto da Melissa Rosenberg e diretto da David Slade, uscirà nei cinema italiani il 30 giugno 2010

Visita la sezione Twilight Saga

Guarda il trailer di Eclipse

Guarda la gallery di Eclipse

Guarda la gallery dei protagonisti

Guarda la prima clip con i Volturi

Guarda un nuovo spot di Eclipse

© RIPRODUZIONE RISERVATA