L’Unione Europea ha approvato la fusione fra Nbc Universal (General Electric) e Comcast. Secondo la Commissione Europea, infatti, l’acquisizione del colosso dei media e dell’entertainment da parte dell’operatore Tv via cavo non ostacolerà in modo significativo la concorrenza nello spazio economico europeo. Comcast è attiva nelle reti via cavo, nella produzione e nella concessione di licenze di contenuti televisivi e canali via cavo negli Usa, ma non possiede interessi nell’area europea. L’operatore ha anche una partecipazione in Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), per cui le quote di mercato combinate dalla nuova fusione rimarrebbero comunque limitate per quanto riguarda l’area del Sud Est Europa. Riserve rispetto alle nozze Nbc Universal – Comcast sono arrivate invece dagli Stati Uniti. Il 24 giugno scorso, la Federal Communications Commission, autorità americana delle comunicazioni, ha chiesto ulteriori informazioni sull’operazione, sospendendola. Controlli in corso anche presso il Dipartimento di giustizia americano. L’accordo concluso a dicembre 2009 tra Comcast e General Electric per formare una joint venture da 30 miliardi di dollari prevede la fusione delle attività media in una società comune, detenuta per il 51% da Comcast.

© RIPRODUZIONE RISERVATA