Un appuntamento per la sposa

Inaspettato cambio di rotta per Rama Burshtein, che dopo l’acclamato Fill the Void, delicato dramma premiato come Miglior Film agli Oscar israeliani e con la Coppa Volpi come Miglior Attrice (Hadas Yaron) al Festival di Venezia 2012, sceglie di tuffarsi nella commedia romantica con il suo ultimo lavoro, Un appuntamento per la sposa.

Al centro della narrazione è Michal (Noa Koler): si sta per sposare, ma improvvisamente, il suo fidanzato decide di lasciarla. Eppure, la nostra non si dispera mica troppo, anzi: continua comunque a organizzare la cerimonia, aspettando semplicemente che Dio le faccia piovere dal cielo un nuovo marito prima della data prefissata. Ma chissà se l’uomo giusto sia veramente in arrivo?

Il film è stato presentato nella sezione Orizzonti della Mostra lagunare 2016, e anche stavolta, oltre all’approvazione della critica internazionale (dal New York Times alla Hollywood Reporter, passando per Variety e il Wall Street Journal) ad essere arrivati sono diversi riconoscimenti, su cui spiccano tre statuette dell’Academy israeliano: Miglior Attrice, Sceneggiatura e Costumi.

Insomma, pronti a seguire le peripezie di Michal in cerca dell’anima gemella? Un appuntamento per la sposa arriverà nelle sale italiane l’8 giugno, distribuito da Cinema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA