Anche John Woo si fa contagiare dalla febbre dei cinecomics: l’adrenalinico regista di Hong Kong, secondo quanto riporta Variety, ha accettato di dirigere l’adattamento di Caliber per Infinitum Nihil (la casa di produzione di Johnny Depp), Intandem Films, Lion Rock Productions e Radical Pictures, il braccio cinematografico della casa che detiene i diritti del fumetto. Si tratta di un’originalissima trasposizione della saga di Artù in terra americana, ai tempi del selvaggio west, dove i cavalieri della tavola rotonda diventano pistoleri disposti ad osservare un codice d’onore che li impegna a difendere i deboli e gli innocenti, sotto la guida del mitico leader, dotato, a mo’ di Excalibur, di una sei colpi con poteri sovrannaturali: non ha bisogno di pallottole, ma quando la impugna un giusto spara colpi che non mancano mai il bersaglio. Ma ci vorrà tempo prima che Woo possa mettere mano al progetto: ultimato l’epico Red Cliff, ambientato nell’antica Cina, dovrà girare 1949, affresco romanzesco sulla rivoluzione maoista. E poi ci sono il remake del Clan dei siciliani, uscito in Francia nel 1969, e l’americano The Divide: quando si dice l’imbarazzo della scelta…

Da.Mo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA