Di Robert Harris avrebbe dovuto realizzare l’adattamento cinematografico di Pompei, sugli ultimi giorni della città prima della celeberrima eruzione del Vesuvio. Invece quel progetto è naufragato e il 74enne Roman Polanski trarrà un film da un’altra opera dell’autore inglese: Il Ghostwriter. «Era un po’ che cercavo la storia giusta per dirigere un thriller politico e Il Ghostwriter è perfetto. Robert ha costruito un romanzo con una suspence che sarà difficile rendere adeguatamente nel film». La storia ruota attorno ad un autore che decide di mantenere celata la propria identità mentre scrive un libro su un politico inglese di cui svela retroscena e scandali. Non è mancato chi ha dato di quest’opera una velata critica alla politica dell’ex Primo Ministro britannico Tony Blair. Le riprese del film di Polansky, che si chiamerà The Ghost, si svolgeranno come sempre in Europa, dal momento che il regista è bandito dagli Usa dal ’78, quando una minorenne lo accusò di stupro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA