Prima ancora dell’uscita di X-Men Origins: Wolverine, che spiega le origini del supereroe interpretato da Hugh Jackman, il regista David Goyer ( The Unborn , Blade: Trinity) ha già pronta la sceneggiatura di X-Men Origins: Magneto (scritta da Sheldon Turner), che narrerà la nascita dello spietato villain mutante. La nuova pellicola riprenderà esattamente dalla scena iniziale del primo film di X-Men, ambientata nel 1944, con un giovanissimo Magneto deportato in un campo di concentramento polacco, dove viene separato dalla sua famiglia. è qui che scopre il potere di manipolare il metallo con il pensiero e in un momento di furia estrema distrugge un cancello di ferro. Inoltre, il Professor X (ancora su una sedia a rotelle) ricopre un ruolo centrale nel corso della storia e facendo parte delle forze alleate riesce a liberare i campi di concentramento dai nazisti. Al termine della guerra Magneto incontra il Professor X ed entrambi percepiscono la forza dei loro poteri, intuendo che ciò che li rende speciali davanti agli occhi dei semplici umani, sarà quello che li renderà rivali per la vita. I due mutanti saranno interpretati da nuovi attori e Ian McKellen potrebbe svolgere un ruolo marginale. Ma prima di girare il film, la 20th Century Fox intende aspettare l’uscita di Wolverine, prevista per maggio dell’anno prossimo, per vedere come sarà accolto.

Pa.Si.

© RIPRODUZIONE RISERVATA