Anche la (ex) fidanzatina d’America più amata degli anni ’90 cede al richiamo della regia. Meg Ryan, ospite al Giffoni Film Festival a Giffoni Valle Piana (Sa), e presto sugli schermi con The Women (remake del classico di George Cukor Donne, 1939), ha infatti annunciato che anche per lei potrebbe esserci un futuro dietro la macchina da presa. Il progetto su cui sta lavorando si intitolerebbe The Human Comedy, e sarà – manco a dirlo – una commedia romantica. Il genere che l’ha consacrata alla memoria di milioni di spettatori e nel quale, confessa, «credo ancora fermamente». Durante la sua permanenza al Giffoni l’attrice, accompagnata dal figlio Jake, ha potuto anche assistere a una proiezione de La dolce vita del quale ha commentato: «è un film straordinario. Sono stata molto contenta di aver visto il film insieme a Jack, giovane filmaker, perché è così bello e contagioso che sono felice delle influenze che può avere su di lui». Oltre alla sua ammirazione per Federico Fellini Meg Ryan ha espresso la propria stima per Gabriele Muccino, con il quale ha confessato: «mi piacerebbe lavorare». Per ora quel che è certo è che la vedremo in The Women di Diane English, in uscita in Italia a novembre, in cui affianca Eva Mendes, Jada Pinkett Smith (moglie di Will Smith), Annette Bening, Carrie Fisher; mentre ancora in fase di post-produzione è Serious Moonlight di Cheryl Hines storia scritta da Adrienne Shelley la regista di Waitress , tragicamente scomparsa due anni fa.

Ma.Ca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA