A distanza di mesi dall’accaduto, Jennifer Garner rompe finalmente il silenzio sul suo divorzio da Ben Affleck. «Era un vero matrimonio», ha rivelato la donna su Vanity Fair, «Non era per le telecamere. Ed era una grande priorità per me riuscire a farne parte. Ma non ha funzionato».

Per molti giornalisti, la separazione sarebbe dovuta a una presunta relazione che Affleck aveva con la tata di famiglia. Una cosa, questa, che ha Jennifer ha prontamente smentito: «Eravamo già separati da mesi prima ancora di sentire la storia della tata. Lei non ha nulla a che fare con la nostra decisione di divorziare. Lei non era parte dell’equazione».

A seguire, un periodo di riflessione lontana dalle telecamere, che molti hanno interpretato come una totale indifferenza: «Ben diceva, “Oh, non te ne frega nulla”, e io rispondevo, “No, è il contrario. Fa malissimo, e ci tengo tantissimo”. Ma non potevo lasciare che la rabbia o il dolore mi guidassero. Dovevo muovermi con una panoramica completa in mente, e la cosa più importante erano i bambini».

Malinconica, l’attrice ha comunque ammesso di provare ancora qualcosa per il padre dei suoi figli: «Non ho sposato il grande e grasso divo del cinema. Ho sposato lui. E tornerei indietro e lo rifarei di nuovo. Ho corso giù dalla spiaggia per lui, e lo farei ancora. Non puoi avere questi tre bambini meravigliosi e tutto ciò che abbiamo avuto. Lui è l’amore della mia vita».

«Che cosa posso farci? Lui è la persona più brillante in ogni stanza. Il più carismatico, il più generoso. È solo che è un tizio complicato. Come dico sempre, “Quando il suo sole splende su di te, lo senti. Ma quando il sole brilla da un’altra parte, fa freddo. Lui può proiettare una grande ombra”».

Ricordiamo che Ben e Jen sono stati sposati per ben 10 anni. Purtroppo, però, come ormai sappiamo da tempo, la vita vera non è un romance hollywoodiano..

Fonte: Vanity Fair

Foto: Getty Images

© RIPRODUZIONE RISERVATA