Quando un film diventa cult per un’intera generazione, l’annuncio di un sequel suscita sempre reazioni contrastanti. L’originale pare sempre irraggiungibile e la paura è che il secondo tentativo non possa esserne all’altezza. è il caso de I Goonies, il film d’avventura diventato un vero cult per le generazioni degli anni ottanta. Prodotto nel 1985 da Steven Spielberg (autore anche del soggetto e regista di alcune sequenze) e diretto da Richard Donner, per la sceneggiatura di Chris Columbus, il film raccontava la storia di quattro ragazzi cresciuti in una sezione di Astoria, in Oregon, chiamata Goon Docks (da qui il nome di Goonies) che si metteva sulle tracce di un’antica mappa del tesoro. Ad annunciare il sequel della pellicola è stato uno degli attori protagonisti della pellicola: Sean Astin (nelle foto) che, allora quattordicenne interpretava il furbo “capobanda” Mikey Walsh, e che ha poi raggiunto il successo col ruolo di Samwise Gamgee nella trilogia – già divenuta cult – Il Signore de gli Anelli. In un’intervista a MTV Astin ha infatti raccontato che il film è già in lavorazione. Corey Feldman, co-star del primo film, l’aveva anticipato un paio di mesi fa, ma la notizia era rimasta nel limbo del “rumor”. Ora però le dichiarazioni di Astin non sembrano lasciare dubbi:«L’idea è venuta quando hanno distribuito il dvd dei Goonies, che ha venduto tantissimo. Steven Spielberg, Richard Donner e gli altri produttori credono che la cosa che rendeva forte il film era il fatto che riguardava i bambini, e quindi ora vogliono che anche il secondo film riguardi i bambini: la nuova generazione di Goonies. E ci stanno lavorando molto. (…) La cosa importante è che lavorino a una storia che soddisfi la vecchia guardia di spettatori miei coetanei connettendosi all’originale del 1985, e allo stesso tempo creino qualcosa di nuovo.» Astin, che ha ammesso che sarebbe ben contento di partecipare alle riprese, è consapevole che sarà molto difficile trasmettere la stessa magia dell’originale, tuttavia confida in una illuminazione creativa che dia la giusta atmosfera alla pellicola. Senza’altro è quello che anche tutti i fan si augurano…

© RIPRODUZIONE RISERVATA