È stata una delle rivelazioni del 2012, un film che ha incantato e commosso spettatori e critici con le sue immagini di un mondo fantastico e irreale dove le persone vivono su barche e palafitte in attesa di un’alluvione, causata dallo scioglimento dei ghiacciai, liberando così anche delle pericolose creature preistoriche. Stiamo parlando di Re della terra selvaggia (guarda una clip del Blu-ray in esclusiva per Best Movie), pellicola nominata a ben 4 oscar – Miglior film, Miglior regia, Miglior attrice protagonista a Quvenzhané Wallis e Miglior sceneggiatura non originale – che ha reso il regista Benh Zeitlin uno di quei nuovi talenti da tenere sott’occhio.
È quindi con interesse che si guarda al suo prossimo progetto, di cui lo stesso Zeitlin ha parlato al New York Times, svelando qualche anticipazione sulla trama che promette di essere tanto originale quanto la sua opera prima. Il nuovo film sarà infatti incentrato su una giovane ragazza che viene rapita e portata in un ecosistema nascosto dove infuria una guerra tra tribù per il possesso di un particolare polline che impedisce l’invecchiamento. In questo mondo fantastico la giovane scoprirà anche cosa è l’amicizia e l’amore in seguito all’incontro con un coetaneo che diventerà suo compagno di avventure. Purtroppo per scoprire come Benh Zeitlin darà vita a questo universo magico dovremo aspettare ancora parecchio tempo: «Ci stiamo lavorando ogni giorno, ma come ogni avventura sai quale è la destinazione ma non quanto ci vorrà per arrivarci» ha affermato il regista.

Fonte: NewYorkTimes

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA