Reduce del successo di Come tu mi vuoi, Nicolas Vaporidis torna oggi sul grande schermo con la commedia teen Questa notte è ancora nostra . Un progetto che l’attore, salito sul carro del successo grazie a quel piccolo caso cinematografico che fu Notte prima degli esami, corteggiava da un paio d’anni e che ha trovato compimento grazie alla Italian International Film di Fulvio e Federica Lucisano e Walt Disney (che distribuisce). Il film diretto da Luca Miniero e Paolo Genovese, come ci racconta nell’intervista che vi linkiamo sotto Massimiliano Bruno (autore oltre che interprete del film), racconta la storia di Massimo (Vaporidis), cassamortaro con la passione del rock, e Jing (l’esordiente Valentina Izumì) ragazza cinese cresciuta in Italia e impiegata nel supermarket dei suoi genitori. Ambientata nel quartiere ad alta componente cinese di Piazza Vittorio a Roma, questa commedia interraziale mette sotto la lente, attraverso toni leggeri e scanzonati (c’è spazio anche per due cinesi impegnati in un medley di stornelli romani), le differenze culturali, i luoghi comuni e le difficoltà di integrazione della comunità cinese in Italia. Un film che proprio per questo suo aspetto multietnico, a detta di Nicolas Vaporidis “insegue film come East is East, Sognando Beckam, Il mio grande e grosso matrimonio greco». Una commedia degli equivoci, dove i due protagonisti saranno trascinati l’uno nel mondo dell’altra scoprendone lati sconosciuti. Massimo cercherà infatti di fare innamorare la bella Jing solo per convincerla a cantare insieme al gruppo rock nel quale suona anche il suo grande amico e collega Andrea (Bruno), mentre lei a sua volta starà al gioco, ignara della meschina strategia, per sfuggire a un matrimonio combinato dai suoi genitori con un ragazzo cinese. Per scoprire qual è stata l’atmosfera che il cast ha respirato per due mesi sul set, i rapporti instauratisi tra i colleghi e le loro considerazioni sul tema dell’integrazione cinese in Italia cliccate sulla foto. Buona visione!

© RIPRODUZIONE RISERVATA