Chris Hemsworth ha già alle spalle 2 capitoli di Avengers, a cui si aggiunge poi l’attesissimo Infinity War in uscita l’anno prossimo. Eppure, sappiate che l’interprete di Thor ha anche una piccola lamentela riguardo questi giganteschi crossover: secondo lui, girare i film degli Avengers è, in verità, un’esperienza impersonale per via dei numerosi character presenti a bordo.

Qui le parole di Chris: «I film con gli Avengers sono difficili da fare perché non sono molto personali. Ci sono 7 di noi in una stanza e tu devi captare tutte queste informazioni che paiono elencate. Quindi, è veramente dura avere una dinamica. Ovviamente, poi, Tony e Cap hanno un sacco di scene faccia e faccia».

Per questo motivo, il nostro trova molto più piacevole girare gli standalone, e in Thor: Ragnarok, tanto è il divertimento che ha avuto nell’essere affiancato da Mark Ruffalo: «Abbiamo una sorta di relazione amore-odio. Una gran coppia. Inizialmente dicevo, “Facciamo qualcosa in stile Butch Cassidy e Sundance Kid e mandiamoli in un road trip”. Ci sono anche questi elementi nel film».

Diretto da Taika Waititi, ricordiamo che Ragnarok uscirà nelle sale italiane il 25 ottobre.

Fonte: SR

© RIPRODUZIONE RISERVATA