Ripensare e ri-mostrare il Neorealismo. è questo l’obiettivo del Convegno “Neorealismo e presente dell’;immagine. Il reale come progetto del film” e della mostra fotografica “L’attimo neorealista. Fotogrammi 1941-1952”, entrambi organizzati dal Centro sperimentale di cinematografia e dalla Fondazione Ente dello Spettacolo. Il primo si terrà il 23 e 24 ottobre al Csc con interventi di docenti universitari di fama internazionale, tra cui Francesco Casetti e Noa Steimatsky (Yale University). La seconda, inaugurata oggi e aperta fino al 22 novembre sempre negli spazi del Centro sperimentale, raccoglie 80 stampe inedite di altrettanti fotogrammi di celebri pellicole del periodo, tutte provenienti dall’archivio fotografico della Cineteca Nazionale. La vita della mostra però non si limiterà alla città di Roma: è prevista infatti una circuitazione della durata di un anno in 50 altri siti italiani, che comprenderanno non solo le principali città, ma anche piccoli centri da Nord a Sud del Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA