Sciopero dei fotografi al photo call prima della conferenza stampa di James Franco. A causa di incomprensioni con la responsabile della Biennale che si occupa di gestire la zona in cui i fotoreporter effettuano i loro scatti prima e dopo le conferenze stampa dei divi presenti alla mostra (la posizione di alcune attrezzature impedirebbe loro di svolgere il lavoro e di garantirsi le inquadrature migliori), tutti hanno abbandonato a terra la loro macchina fotografica, facendo ritardare il primo servizio fotografico importante della giornata, quello con l’attore di 127 ore, a Venezia per presentare fuori concorso il suo film da regista Sal.

Dopo una lunga contrattazione gli ostacoli sono stati rimossi, e l’attività è ripresa normalmente. Il photo call con Franco verrà recuperato più tardi.

(foto di Luca Maragno)

© RIPRODUZIONE RISERVATA