Le prime sequenze del film Ritual – A psychomagic story saranno presentate al Lido in anteprima mondiale oggi 7 settembre, in un evento collaterale alla 68esima Mostra del cinema Venezia, organizzato dalla Regione del Veneto e dalla Vicenza Film Commission. Girato nel profondo nord del Veneto rurale Ritual è il primo film europeo interamente realizzato con le nuovissime epic camera, tecnologia usata fino ad ora nelle mega-produzioni internazionali di Lo Hobbit e The Amazing Spider-Man. La pellicola,  diretta dai due giovani esordienti Giulia Brazzale e Luca Immesi, è un noir psicologico scritto sotto la supervisione del regista americano Jeff Gross. già sceneggiatore di alcune pellicole di Roman Polanski (in concorso a Venezia con Carnage). In Ritual si racconta la tormentata storia d’amore tra la giovane e succube Lia (Desirée Giorgetti) e il sadico Viktor (Ivan Franek), un cinico ed egocentrico avvocato 40enne. Il rapporto tra i due amanti viene definitivamente compromesso quando Lia, rimasta incinta, viene messa di fronte a un terribile diktat da Victor: o lui o il bambino. La dolorosa scelta dell’aborto conduce Lia alla depressione e a un tracollo psicofisico. Nel film le forti tematiche centro della vicenda – dall’amore alla maternità negata dall’aborto – vengono affrontate dagli autori, imprimendo alla narrazione filmica una dinamica da trhiller.

Ritual – A psychomagic story co-prodotto da Esperimentocinema? vede nel cast anche l’attrice Anna Bonasso, il regista e filosofo cileno Alejandro Jodorowsky (Santa sangre) e l’attore teatrale e volto di molte fiction tv Cosimo Cinieri.

Guarda la photogallery con alcuni dei protagonisti del film

(Foto: Esperimentocinema)

© RIPRODUZIONE RISERVATA