Quella che vedremo a inizio 2009 potrebbe essere la sua ultima interpretazione. Carlo Verdone, tra i protagonisti del film di Giovanni Veronesi Italians (in uscita il 23 gennaio dell’anno prossimo), ha rilasciato una dichiarazione che dispiacerà non poco ai suoi fan. In un’intervista ad Affari Italiani (www.affaritaliani.it) il regista-attore romano, che ha spento da poco 58 candeline, ha confessato il suo desiderio di uscire di scena dopo trent’anni di carriera: «Lo dico da tanto tempo: io vorrei liberarmi da quella specie di legge non scritta per cui devo apparire, come attore, nei miei film». Una pensione a metà quindi che lo vedrebbe proseguire il suo lavoro di regista e dire addio all’impegno davanti alle telecamere. «è un massacro anche fisico, fare una ventina di film insieme come attore e come regista», ha spiegato Verdone, «Ci vuole un fisico bestiale: e io non ce l’ho più». Per il momento però il “Gallo Cedrone” d’Italia non accenna a smorzare il ritmo ammettendo di essere già al lavoro su un nuovo film che lo vedrà di nuovo nella doppia veste di attore e regista: «Sarà un film corale, con molti personaggi, molte storie. Io me ne ritaglio una, insieme a Laura Chiatti». Che sia davvero questa l’ultima volta che lo vedremo sullo schermo? Potrebbe darsi, ma Carlo spera di chiudere la sua carriera d’attore realizzando prima un grande sogno: «Un’idea che coltivo da un po’ è fare un altro film con mio cognato Christian De Sica. Christian è molto maturato, ha un talento che va al di là dei film di Natale, che peraltro sa fare benissimo. Abbiamo tutti e due voglia di lavorare insieme. E penso proprio che potrei salutare il pubblico come attore con un ultimo film, girato insieme a Christian». Chissà se per l’occasione (e sulla scia dei revival inaugurata da Grande grosso e Verdone) i due sarebbero disposti a rispolverare i due personaggi dell’imbranato venditore Sergio e dello strambo ballerino Marcello che li videro fianco a fianco nel film del’82 Borotalco (guarda la scena cult del balletto Verdone-De Sica sul sito ufficiale del regista www.carloverdone.it/page.asp).

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA