Dopo l’impressionante metamorfosi di Dustin Hoffman per Quel piccolo grande uomo e di Marlon Brando per Il padrino , anche il sex symbol Brad Pitt ha deciso di iinvecchiare. Accade nel nuovo film Il curioso caso di Benjamin Button , candidato a 13 Oscar, che segna la terza collaborazione tra Pitt e il regista David Fincher dopo Seven e Fight Club. Il video mostra la fase di registrazione della voce di Pitt e di tutte le sue espressioni facciali, mettendo a confronto la sua interpretazione priva di effetti speciali, con il risultato finale.

Il film narra la “curiosa” storia di Benjamin Button, che nasce vecchio e ringiovanisce con il passare degli anni. La madre muore di parto e il padre è talmente disgustato che abbandona il figlio sulle scale di un ospizio. Intanto gli anni passano e Benjamin gira gran parte del mondo, tra porti sconosciuti e terre dimenticate. Tornato a casa rincontra l’amica d’infanzia Daisy, ballerina di successo, e trova finalmente l’amore tanto sperato. Ma mentre lei invecchia, lui ringiovanisce, lasciando una domanda in sospeso: ci si può innamorare di qualcuno, sapendo di perderlo?

Per dare al piccolo Benjamin l’aspetto di un anziano, il supervisore degli effetti speciali Eric Barba e il truccatore Greg Cannom hanno replicato l’effetto prodotto dalla progeria (o sindrome di Hutchinson-Gilford), malattia molto rara che provoca l’invecchiamento precoce. Brad Pitt ha inoltre preteso di incarnare, con la complicità del make-up e degli effetti speciali, tutte le età del personaggio. Guardate come sono riusciti a riprodurre il volto di Brad Pitt in computer grafica per poi sostituirlo a un attore in carne e ossa. Il film uscirà il 13 febbraio.



Pa.Si.

© RIPRODUZIONE RISERVATA