Chiusi i due “Manuali d’amore” Carlo Verdone scrive un’altra pagina insieme a Giovanni Veronesi. Il 23 gennaio lo vedremo infatti nel film diretto dal regista toscano Italians , nei panni di un odontoiatra in viaggio a San Pietroburgo per un convegno e che finirà a districarsi tra le spire di prostitute tentatrici e violente su incoraggiamento di un connazionale interpretato da Dario Bandiera. “Il mio personaggio all’inizio potrebbe sembrare il cliché del solito italiano che va a San Pietroburgo in cerca di avventure erotiche», ha raccontato Verdone alle Giornate Professionali del Cinema di Sorrento, “ma poi prende un’altra direzione. Ed è questo che mi è piaciuto tanto di lui». Sulla strada della perdizione, tra festini miliardari e incontri sado-maso, troverà infatti l’ormai “non più sconosciuta” Ksenia Rappoport che lui definisce un po’ “una traghettatrice” che aiuterà il suo personaggio a nobilitarsi sul finale. Nel secondo episodio, ambientato a Dubai, vedremo invece Castellitto e Scamarcio nel ruolo di due trafficanti di Ferrari. Cialtroni sì… ma con stile!

Al.Za.

Guarda il video-intervento di Giovanni Veronesi

© RIPRODUZIONE RISERVATA