Due generazioni di donne del cinema italiano si confrontano in Due partite, il film di Enzo Monteleone (regista di El Alamein) ispirato all’omonima commedia teatrale di Cristina Comencini. Nel ruolo di una delle figlie troviamo Carolina Crescentini, lanciata da Notte prima degli esami – Oggi e protagonista l’anno scorso del film debutto alla regia di Silvio Muccino Parlami d’amore . La ventottenne attrice romana, in occasione delle Giornate professionali del cinema di Sorrento, si è detta “assolutamente onorata di essere la figlia di Margherita Buy. Un’attrice che ho sempre ammirato». La struttura in due parti (appunto) del film, che vede su un fronte la storia delle madri e sull’altro quello delle figlie, non le ha però permesso di recitare con la Buy, protagonista anche, come le sue colleghe Isabella Ferrari, Marina Massironi e Valeria Milillo della pièce della Comencini. Nel salotto che fa da sfondo alle conversazioni delle quattro giovani amiche insieme alla Crescentini vedremo Paola Cortellesi, Claudia Pandolfi e Alba Rohrwacher. “C’era un bel clima sul set», ha raccontato la Crescentini, “Io e le altre attrici ci siamo conosciute e siamo diventate amiche proprio come le protagoniste. Il salotto del film è stato il nostro salotto». Il film arriverà in sala il prossimo 6 marzo.

Al.Za.

Guarda il video-intervento di Alba Rohrwacher

Guarda il video-intervento del regista Enzo Montoleone

© RIPRODUZIONE RISERVATA