Come ogni cine-panettone che si rispetti anche La fidanzata di papà (le cui riprese sono state annunciate ieri durante la conferenza stampa milanese, alla quale era presente buona parte del cast), sarà “condito” da comprimari tutti da ridere. A fare da spalla a Massimo Boldi e Simona Ventura (che torna al grande schermo dodici anni dopo il flop Fratelli coltelli) nel film diretto da Enrico Oldoini ci saranno anche Elisabetta Canalis, Natalia Bush, Nino Frassica (già in Vacanze di Natale ’91 e S.P.Q.R.), e molte vecchie conoscenze come Enzo Salvi (qui al suo ottavo film con Boldi), di nuovo nei panni di un romano verace e “inspiegabilmente” fratello del milanesissimo Massimo Bondi (interpretato da Boldi) e Biagio Izzo (altro nome fisso nelle commedie Boldi e De Sica fin dai tempi di Bodyguards) che sfodererà qui un look davvero insospettabile per diventare Maria, assistente della manager Angela (Ventura) che tutti credono donna da quando ha dovuto camuffarsi per ottenere il posto di lavoro. Una trasformazione ben riuscita dal momento che persino Eros (Salvi) finirà per innamorarsi di lei senza sospettare il terribile segreto, e per la quale Biagio Izzo dovrà sottoporsi a qualche “delicata operazione”, come ci racconta nell’intervista che trovate sotto. A portare ulteriore scompiglio alla matassa già sufficientemente imbrogliata della storia ci penseranno inoltre due sgangherati supercops di Miami, alias I Fichi d’India Max e Bruno, che hanno cercato di spiegarci a modo loro la trama del film e i loro personaggi… L’appuntamento in sala è per il 7 novembre.

Per guardare l’intervista a Massimo Boldi, Simona Ventura e il vicepresidente e a.d. di Medusa Film Giampaolo Letta cliccate qui

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA