Alla fine l’ha spuntata lei. Violante Placido ha avuto la meglio sulla collega Sarah Felberbaum (vista in tv ne La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa e Caravaggio) per il ruolo di Moana Pozzi nella fiction in due puntate che Sky Cinema dedicherà all’icona del porno anni ’80. Le due attrici erano infatti le finaliste, prima insieme a Giorgia Würth (Ex), per una parte tanto rischiosa quanto appetibile (le candidate sono state migliaia). Smessi i panni della fata Turchina per la fiction Rai Pinocchio di Alberto Sironi, la Placido dovrà calarsi dunque in quelli di una delle donne che, nel bene e nel male, fece più parlare di sé nell’Italia a cavallo tra anni ’70 e ’80. «Sarà una grande sfida con tanti rischi, ma anche grandi possibilità», ha commentato l’attrice, «Moana è stata una donna di grande dignità e coraggio che ha sempre lottato per affermare la sua libertà senza condizionamenti. è emersa in una società che in quel periodo era ipocrita e moralista. In qualche modo ha rotto degli schemi. Ha illuminato la mente delle persone pur avendo fatto delle scelte così estreme». Un momento d’oro dunque questo per Violante Placido che sarà al cinema nel noir opera prima di Maddalena De Panfilis, Sleepless, coprodotto con l’India, dove peraltro si svolgerà parte delle riprese della fiction su Moana il cui inizio è previsto  per il prossimo aprile. Al timone sarà il regista Cristiano Bortone che ha raccontato di aver studiato un’enorme quantità di materiale lasciando fuori la famiglia e concentrandosi solo sulla vita di Moana dopo il suo arrivo a Roma. «Da quando abbiamo iniziato questo progetto », ha spiegato il direttore dei canali cinema di Sky Nils Hartmann, «abbiamo trovato centinaia di persone che l’avevano conosciuta, che l’avevano vista sulla sua Mercedes rossa cabrio, che la trovavano fredda, calda, determinata, divertente, intelligentissima». Un personaggio dalle molte sfaccettature che continua a incuriosire e affascinare e che, a quindici anni dalla sua scomparsa, resta ancora per molti un mito. 

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA