«Abbiamo fatto un’offerta per acquistare i diritti di distribuzione italiana di W. ma i produttori non l’hanno accettata». Il presidente e amministratore delegato di Warner Bros Italia spiega così i motivi per cui la major non farà uscire nelle sale italiane il film di Oliver Stone su George W. Bush. «D’altra parte – aggiunge – il film potrebbe non avere grande risposta di pubblico da noi, specie ora col cambiamento politico in Usa, dove tra l’altro il film non è andato bene». W., che aprirà fuori concorso il 26° festival di Torino (21-29 novembre), resta ad oggi senza un’uscita italiana, nonostante l’invito del direttore artistico Nanni Moretti ad acquistarlo: «A noi è parso un film di grande impatto e con un cast davvero impressionante».

Am.Pa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA