La decisione di posticipare l’uscita del film Harry Potter e il principe mezzosangue al 17 luglio 2009 ha suscitato la protesta dei fan della saga ispirata ai romanzi di J.K. Rowling, che hanno subissato di lettere e mail gli uffici di Warner, la major che cura la distribuzione della pellicola. Il presidente stesso di Warner, Alan Horn, ha rilasciato un comunicato stampa ufficiale nel quale giustifica la scelta e si scusa con i fan, “non era nostra intenzione deludervi  spostando la data di uscita della pellicola”, ma al contempo assicurando che “la decisione non è stata presa alla leggera” ma “si è resa necessaria per rispettare l’integrità dei romanzi e la buona riuscita del film”. Inoltre il presidente ha anche assicurato ai fan che il successivo capitolo, Harry potter e i doni della Morte uscirà come previsto a novembre 2009. A proposito di quest’ultima pellicola, il protagonista, il giovane Daniel Radcliffe ha rivelato che in una scena apparirà completamente nudo. L’attesa dei fan si farà ora ancora più dura.

Da.Ma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA