La disputa tra Warner Bros. e 20th Century Fox per i diritti del cine-comic di Zack Snyder Watchmen (tratto dalla graphic novel di Alan Moore) è stata risolta, e il film uscirà nella data prevista del 6 marzo 2009. Warner Bros. ha ottenuto i diritti per distribuire il film, e il logo della Fox non apparirà da nessuna parte. Invece, Fox otterrà un pagamento consistente, previsto tra i 5 e 10 milioni di dollari, per il rimborso delle spese legali, e una percentuale degli incassi cinematografici tra il 5% e l’8% rispetto all’incasso mondiale. Un documento ufficiale dichiara: “Warner Bros. e 20th Century Fox hanno risolto la disputa legale riguardante i diritti dell’imminente film Watchmen con un accordo riservato. Warner Bros. riconosce che Fox ha agito in buona fede nel difendere i suoi diritti». Gli avvocati delle due parti dovranno presentarsi questo venerdì a Los Angeles dal giudice Feess per finalizzare gli accordi presi. Ricordiamo che Feess si era dichiarato favorevole per Fox, in quanto la major aveva ottenuto i diritti dall’inizio degli anni ’80 per poter girare un film sulla graphic novel di Alan Moore che non è mai stato realizzato. Il giudice aveva inoltre invitato le due parti al patteggiamento piuttosto che implicarsi direttamente in un processo che avrebbe rischiato di prolungare inutilmente, e forse di bloccare la data d’uscita della pellicola.

Pa.Si.

© RIPRODUZIONE RISERVATA