A vent’anni dal suo memorabile ritratto di Charlie Parker in Bird di Clint Eastwood, Forest Whitaker ritorna nel mondo del jazz per dirigere e interpretare un biopic su Louis Armstrong. Il film racconterà tutta la parabola del leggendario trombettista, dagli anni vissuti in miseria a New Orleans alla grande affermazione come primo cantante/musicista/attore di colore accettato a Hollywood. Sarà la quarta regia per Whitaker, dopo Donne (1995), Ricominciare a vivere (1998) e First Daughter (2004), la prima dopo la sua consacrazione come attore per il ruolo da protagonista nell’Ultimo re di Scozia. La pellicola sarà scritta e prodotta da Ron Bass, che come responsabile (insieme a Oscar Cohen) della Louis Armstrong Educational Foundation, garantirà la fedeltà alla realtà storica. Inizio riprese fissato per l’estate 2009, naturalmente in Louisiana.

Da.Mo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA