Dopo la parentesi tedesca (la prima fase di riprese si svolge a Düsseldorf) la troupe di Wim Wenders si sposterà nel capoluogo siciliano per seguire le vicende del protagonista di Palermo Story, interpretato da Andreas Frege (il cantante della band tedesca Die Toten Hosen, formatasi proprio a Düsseldorf nel 1982). Il film racconta infatti di un berlinese di mezza età che si trova a fare i conti con una forte crisi esistenziale. Per dare un cambiamento radicale alla propria vita si sposta a Palermo dove incontra Maria. La ragazza, incarnando uno stile di vita completamente diverso dal suo, sarà una figura chiave nel processo di cambiamento del protagonista e lo spingerà a mettere in dubbio i principi che fino a quel momento hanno governato la sua vita. Nulla di più si sa per ora sulla trama anche perché, come d’abitudine, il regista lavora senza avere in mano una sceneggiatura che a suo dire gli «impedisce di lavorare d’istinto». Fra i motivi che hanno spinto il regista ad ambientare la storia a Palermo c’è stata la voglia di voler sondare ancora una volta l’anima dell’Europa e nei mesi scorsi aveva dichiarato: «Avrò rispetto per questi luoghi e Palermo mi racconterà la sua storia, come per Lisbon story. Nel frattempo ho letto il diario di viaggio di Goethe. Palermo è il posto giusto per un film che parlerà di identità». Non mancheranno, e questo è chiaro fin da ora, i temi cari a Wenders, quali il viaggio come ricerca, l’inquietudine e la scoperta dell’altro da sé, già affrontati in alcuni dei suoi film precedenti come Il cielo sopra Berlino, Lo stato delle cose, Paris Texas e Buena vista social club. Altro elemento predominante sarà come sempre la musica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA