La “fidanzatina d’America” degli anni ’90 scopre la sua vena sexy. Passati gli anni di guai con la giustizia in seguito al furto di abiti, biancheria e accessori in un grande magazzino di Beverly Hills nel 2001, Winona Ryder si riaffaccia sul grande schermo (l’abbiamo già vista quest’anno con la commedia indie The Darwin Awards e la vedremo in The Ten). E ora lo fa con una sequenza decisamente bollente. La prima scena di nudo della sua carriera, per la precisione. Succede in Sex and Death 101, dove Winona interpreta una stoica femminista che non potrà però non cedere al fascino del dongiovanni Simon Baker (visto nei panni dello scrittore Christian Thompson ne Il diavolo veste Prada).

© RIPRODUZIONE RISERVATA