Gal Gadot pagata molto meno dei suoi colleghi DC per Wonder Woman?

Batman, Superman, il Joker, Harley Quinn e Deadshot hanno tutti diviso la critica conquistandosi numerosi detrattori coi loro film. La Warner stava già probabilmente iniziando a preoccuparsi, e poi, boom, ecco entrare l’inaspettato spiraglio di speranza nell’Universo Esteso DC: tra fine maggio e inizio giugno del 2017 arriva nelle sale di tutto il mondo Wonder Woman, e il successo è clamoroso sotto ogni punto di vista.

Innanzitutto, la DC ottiene finalmente l’unanimità della stampa americana, con recensioni positivissime arrivate da tutte le maggiori testate, e pensiamo a Variety, Entertainment Weekly, indieWIRE, e USA Today. Poi, la reazione degli spettatori: nelle sale statunitensi, il film ha incassato oltre 412 milioni di dollari, superando sia Batman v Superman (330 milioni) che Suicide Squad (325 milioni).

Gal Gadot, già tra le cose più esaltanti di BvS, diventa una star internazionale, la regista Patty Jenkins una delle cineaste più contese di Hollywood, e ovviamente, il merchandising del cinecomic va in sold out. Con buona pace di Ben, Henry e Jared, la Gadot diventa il volto di punta della DC, e non a caso, la Warner. ha intenzione d’inserirla praticamente ovunque: non solo Wonder Woman sarà in Justice League e nel sequel standalone, ma pure in Flashpoint!

Insomma, anche voi avete amato il film di Patty Jenkins? Allora sappiate che l’opera è attualmente disponibile – come contenuto a noleggio – su Infinity: approfittatene per un rewatch!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film