Wonder Woman

Grande polemica negli States, quando la settimana scorsa, la Alamo Drafthouse ha organizzato 2 proiezioni di Wonder Woman riservate esclusivamente alle donne, in maniera da celebrare un’icona della femminilità come Diana Prince.

Le donne sono andate in delirio con un tutto esaurito nel giro di due ore, ma a essere arrivati rabbiosi sono anche i commenti del pubblico maschile e le accuse di sessismo. Adesso, ecco un ulteriore aggiornamento: Stephen Clark, professore gay di legge, ha ufficialmente querelato la Alamo!

Ha dichiarato l’insegnante: «Sono gay, e ho studiato e insegnato diritti gay per anni. I nostri gay bar dicono da molto tempo che non devi escludere qualcuno perché è gay o etero o un transgender. Non puoi escludere qualcuno per nessuna ragione. Noi dobbiamo affrontare le feste di addio al nubilato al bar. Sono terribilmente disturbanti, ma se proibisci alle donne di entrare in un gay bar, sarebbe discriminazione».

Alamo, comunque, ha fatto sapere attraverso un comunicato che la loro iniziativa ha evidentemente creato confusione, e che loro non intendono assolutamente dire che Wonder Woman non sia un film che dovrebbero vedere tutti. Insomma, voi che ne pensate in proposito?

Fonte: WP

© RIPRODUZIONE RISERVATA