X-Men: Days of Future Past scriverà un nuovo capitolo nella saga cinematografica dei mutanti di casa Marvel. E lo farà in grande stile, con un film che intreccerà gli universi del prequel X-Men: L’inizio di Matthew Vaughn con i mutanti in versione young, e quello originale della trilogia di Bryan Singer. A parlare di questo grande film che vede coinvolti due cast e due mondi, direttamente dal Festival di Toronto, è Hugh Jackman: «Molte persone potrebbero pensare che questo film è solo una scusa per mettere insieme tutti gli attori e fare un film tipo The Avengers. Ma in realtà si tratta di una grande sceneggiatura e Bryan Singer ha l’obiettivo di rendere questo film il migliore della saga. Ha a disposizione un grande cast e un budget davvero alto e poi è stato lui a dare il via a tutto, quindi è una sua eredità.  Sono davvero fiducioso che questo film sarà il più grande e il migliore di tutti. Quando sono stato al Comic Con e ho visto tutti gli altri attori ho pensato che questo potrebbe essere uno dei migliori ensemble messi insieme».

Inoltre l’attore ha parlato anche dei suoi rapporti con il giovane Magneto, interpretato da Michael Fassbender: «I rapporti tra di loro non saranno dei migliori. Vengo rimandato nel passato e lui non sai chi io sia, quindi potete immaginare che Wolverine si divertirà parecchio». Vi ricordiamo che in questo nuovo capitolo la trama insisterà sui salti temporali, dagli anni ’70 a un ipotetico futuro in cui i mutanti vengono cacciati e rinchiusi in speciali campi di concentramento da super robot chiamati, appunto, Sentinelle. L’uscita italiana è al momento prevista per il 18 luglio 2014. Nel cast Hugh Jackman, Michael Fassbender, James McAvoy, Halle BerryJennifer LawrencePeter DinklageNicholas Hoult, Ian McKellen, Patrick Stewart, Ellen PageShawn Ashmore e Omar Sy.

Fonte: The daily Beast

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA